ACCOMPAGNATI PER MANO

“Io ti conoscevo per sentito dire, ma ora i mei occhi ti hanno veduto.” (Gb 42,5)

Nella seconda settimana di agosto, si è svolto il corso vocazionale “Chi sei Tu? Chi sono io?”, al Santuario della Verna. Sin dai primi momenti si è respirata un’aria di famiglia, di casa. Dove l’accoglienza e la disponibilità non sono mai mancate.

È stata una settimana molto intensa, all’insegna della preghiera, dell’ascolto della Parola, della meraviglia del creato e della fraternità. Ricchi sono stati i passi della Parola che ci hanno accompagnato durante i momenti della meditazione. Lasciarsi guardare nel profondo per scoprire alla vera Luce, chi siamo noi e chi è Lui! Lasciarsi guardare ed attraversare da quell’Amore che ci ama da sempre, che ci segue da sempre e che ci accompagna per sempre… Un’esperienza vera, senza filtri, incorniciata dai bellissimi paesaggi del Santuario. La fatica di incontrare il Signore sul monte... Il sole, gli alberi, il leggero muoversi dell’erba al vento… Tutto attorno a noi richiamava alla bellezza e all’importanza di quei momenti, di quegli incontri personali “a tu per tu”, dove il Signore non è mancato di far luce alle nostre incertezze, di rispondere ai nostri dubbi, di dare un senso a quella domanda scomoda “chi sono io?”, di aprirci a nuove domande.

La bellezza di poter condividere ogni esperienza con i fratelli e le sorelle, nella fraternità! Nei momenti di confronto e di ascolto, di divertimento e di svago. Scoprirsi tutti, chi in un modo chi nell’altro, sulla stessa barca, cercando di attraversare lo stesso mare, per raggiungere la stessa meta. Questo è l’aspetto più forte e bello della fraternità, spendere la propria vita per Amore! L’amore e la Parola mettono in cammino.

Quello che rimane nel cuore è una profonda gratitudine. Il primo grazie va al Signore, per averci chiamato a questo incontro personale. Grazie alle suore e ai frati che ci hanno accompagnato, seguito e spronato ad andare più in profondità. E infine grazie a Santa Chiara, ma soprattutto a San Francesco, per averci accompagnato per mano, con la loro vita e la loro presenza, a scoprire “chi sei Tu”.

Alessia