"Alla sua presenza" per riaccorciare le distanze con Dio

Dopo il lockdown, gli esercizi spirituali “Alla tua presenza” hanno avuto un sapore del tutto nuovo. Giovani provenienti da tutta Italia, anche dalle ex zone rosse del virus, si sono incontrati per pregare, meditare la Parola di Dio e cantare lodi nella splendida cornice del santuario de La Verna. La mascherina sul volto non è riuscita a nascondere i sorrisi di chi riscopre il gusto della fraternità dopo mesi di paura e isolamento sociale, mentre le distanze sono state accorciate da sguardi traboccanti di gioia e gratitudine.
Così, protetti ma di nuovo insieme, abbiamo riscoperto la relazione con Dio e con i fratelli accompagnati dalle catechesi e dai canti di fra Lorenzo, suor Valeria e suor Chiara. Perché, visto che “per coltivare la relazione con Dio bisogna allenarsi come nello sport”, come è stato detto all’inizio degli esercizi, allora era necessario prendersi tutto il tempo per stare alla presenza di Dio, per amarlo e per lasciarsi amare. Non sono mancate lacrime di gioia nel riscoprirsi figli amati da Dio e accolti dai fratelli, mani sporche di creta per plasmare se stessi alla luce della relazione con Dio, preghiere recitate sotto la luna e parole sussurrate nelle condivisioni al lume di candela, davanti al crocefisso di San Damiano. Passo dopo passo, abbiamo ripercorso insieme la Genesi, le tentazioni, la conversione e la redenzione nella Bibbia e nell’esperienza personale. Ciascuno ha potuto meditare la verità e la bellezza del Cantico delle Creature nei boschi e nei chiostri del santuario francescano, riscoprendo lo stupore del creato. Di fronte alle meraviglie che ha compiuto Dio durante gli esercizi spirituali, è stato facile dire “Prima ti conoscevo per sentito dire, ora invece ti vedo con i miei occhi”.


Esercizi spirituali giovani - La Verna, 20-24 luglio 2020